Ma come funziona la cessione del quinto?

Economia e Finanza, Guide 0 70

Oggi su ClickMoney.it andiamo alla scoperta della cessione del quinto. Partiamo subito col dire, se siete proprio nuovi con la formula cessione del quinto, che stiamo parlando di un prestito personale ma con peculiarità assolutamente diverse. Infatti, la cessione è resa disponibile solo ad alcune categorie di persone. Quelle con un reddito certo e garantito. E parliamo quindi di pensionati, lavoratori dipendenti con contratto solido e, ovviamente, lavoratori del pubblico impiego.

Cessione del Quinto

Si tratta quindi di una forma di prestito personale estremamente facilitata. E infatti, normalmente, il prestito viene erogato al richiedente in tempi molto ma molto brevi. Anche un paio di settimane per vedere arrivare il proprio bonifico bancario.

Richiedere un finanziamento della cessione del quinto è abbastanza semplice. Andiamo a capire più nel dettaglio come funziona:

Caratteristiche CESSIONE DEL QUINTO

Come un normale prestito personale, anche la cessione del quinto è un finanziamento a tasso fisso con rimborso delle rate. La grande differenza sta nel fatto, che il rimborso non viene effettuato dal richiedente ma dal suo datore di lavoro o dall’INPS in caso di persona in età pensionabile. Infine, la rata non può essere superiore ad un quinto dello stipendio/pensione del richiedente.

Chi lo può richiedere

Questo tipo di finanziamento può essere richiesta da: dipendenti pubblici o statali, dipendenti privati e pensionati. Nel caso di lavoratori dipendenti, il loro contratto dovrà essere a tempo indeterminato e a seconda dei casi anche aver maturato un’anzianità di servizio minima. Per maggiori informazioni su chi può richiedere oggi la cessione del quinto è disponibile il sito dedicato Cessioni del Quinto a Roma di Finanzitalia.

Garanzia e assicurazione Cessione del Quinto

Per tutelarsi la finanziaria che offre il prestito richiede come forma di garanzia il vostro TFR. Il tutto per prevedere eventuali perdite del lavoro, infortuni o rischi di salute di chi ne fa richiesta. Inoltre, è prevista anche la sottoscrizione obbligatoria di un’assicurazione rischio/vita o rischio/impiego che garantisca in caso di mancato pagamento se l’importo dovuto ecceda il TFR accumulato.

Gli elementi del contratto

La legge stabilisce che nel contratto debbono essere presenti i seguenti elementi: il tasso di interesse praticato, ogni altro prezzo e condizione praticati, inclusi i maggiori oneri in caso di mora, l’ammontare e le modalità del finanziamento, il numero, gli importi e la scadenza delle singole rate, il tasso annuo effettivo globale (TAEG), il dettaglio delle condizioni analitiche secondo cui il TAEG può essere eventualmente modificato, l’importo e la causale degli oneri che sono esclusi dal calcolo del TAEG, le eventuali garanzie richieste, le coperture assicurative.

Documenti necessari

Per fare richiesta occorre presentare i seguenti documenti: il certificato di stipendio per i lavoratori dipendenti, l’ultima busta paga e ovviamente il benestare dell’azienda per cui lavoriamo.

Related Posts

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *