Prestiti Postali senza Busta Paga – Poste italiane

E’ possibile ottenere in banca un prestito senza busta paga? Si, se la banca è Poste Italiane. Ormai lontani i tempi in cui l’azienda si occupava quasi esclusivamente di recapitare pacchi e missive di varia natura. E se la figura del postino non ha perso nulla del suo fascino e della sua poesia, l’azienda ha saputo rinnovarsi e innovare, fino a diventare una degli istituti bancari più all’avanguardia del nostro paese.

Per richiedere un prestiti postali senza busta paga, basta essere titolari di una Postepay, la carta prepagata ricaricabile, pensata inizialmente per i pagamenti online, ma presto affermatasi anche per i pagamenti ordinari. Pratica, senza canone, con solo un euro di commissione per la ricarica, la Postepay si arrichisce della possibilità di accesso al credito, anche se non si è titolari di conto corrente.

La soluzione si chiama Special Cash e può essere richiesta in qualsiasi sportello di Poste Italiane. Non necessita di alcun tipo di garanzia e può essere sottoscritta da italiani e stranieri, purché di un’età compresa tra i 18 e i 70 anni. Nel caso di quest’ultimi sarà necessario esibire un certificato di reddito, il passaporto e il permesso di soggiorno.
Per tutti sarà necessario esibire la carte Postepay sulla quale verrà accreditato il prestito, la carta di identità, la tessera sanitaria e un certificato di reddito.

La somma richiesta verrà messa a disposizione del richiedente direttamente sulla Postepay.
Il finanziamento viene diviso in tre scaglioni: il primo prevede un capitale erogato di 750 euro rimborsabile in 15 mesi e che comporta interessi complessivi per 75 euro.
Il secondo scaglione mette a disposizione del richiedente 1000 euro, da restituire in 20 mesi, pagando un interesse totale di 136,50 euro. Il terzo scaglione è indicato a chi abbia necessità di 1500 euro da restituire in 24 mesi a 232,5 euro. Agli interessi vanno aggiunti i 14,62 euro dell’imposta bollo sulla prima rata e l’imposta bollo una tantum che consta di 1,81 euro. In totale quindi, oltre ai costi, bisogna calcolare altre spese per 16,43 euro.
Il rimborso delle rate può avvenire o tramite bollettino postale e con addebito su conto corrente

Approfondimento: http://www.clickmoney.it/prestiti/postali/con-busta-paga-poste-italiane/

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Contatto Veloce:

ClickMoney.it - Albano Laziale 00041 (RM) - Tel.: +39 334 21 92 205.

Nome

Email

Messaggio